Iniziativa ERA Sentieri verdi

Iniziativa per l'escursionismo sostenibile dell'ERA: aprire la strada a un domani più verde

Benvenuti alla Sustainable Hiking Initiative dell'ERA, un'iniziativa visionaria volta a rimodellare il futuro dell'escursionismo in Europa. Noi della European Ramblers Association (ERA) crediamo che il nostro amore per la vita all'aria aperta debba andare di pari passo con la nostra responsabilità di proteggere l'ambiente, celebrare le diverse culture e dare potere alle comunità locali. Questa iniziativa rappresenta il nostro impegno per il raggiungimento di questi obiettivi.

Please note that everything right now are ideas and are in Draft, as we want to discuss the Way Ahead with our member organisations and relevant stakeholders, before we move on.

La Nostra Visione

La nostra visione è semplice ma potente: creare un'esperienza escursionistica sostenibile che lasci un impatto positivo sulla natura, sulla cultura e sulle comunità. Immaginiamo un’Europa in cui ogni sentiero escursionistico sia un corridoio di conservazione ecologica, un percorso verso l’apprezzamento culturale e una fonte di vitalità socioeconomica.

Il sistema di certificazione Green Trail

Al centro della nostra iniziativa c'è lo sviluppo del sistema di certificazione Green Trail. Questo sistema stabilirà uno standard riconosciuto per i sentieri escursionistici sostenibili. Fornirà agli escursionisti informazioni affidabili sui sentieri, promuoverà pratiche ecocompatibili e incoraggerà comportamenti responsabili.

Il piano dell'iniziativa

L'ERA intende attuare l'iniziativa con un pre-progetto di 3 mesi nella prima metà del 2024 seguito da un'iniziativa semestrale nella seconda metà del 2024.

Pre-progetto
Istituire legalmente gli ERA Green Trails e formare un team dedicato per definire ruoli e responsabilità. Esaminare e avviare finanziamenti per garantire i fondi iniziali e sviluppare un progetto completo per la piattaforma di certificazione. Allo stesso tempo, avviare discussioni sui criteri di sostenibilità per guidare le valutazioni dei percorsi.

Piano di iniziative semestrale
L'iniziativa ERA Green Trails mira ad essere implementata entro sei mesi, coinvolgendo le parti interessate, ricercando le certificazioni esistenti, sviluppando un quadro concettuale, avviando una strategia di comunicazione e valutando la fattibilità dell'integrazione con Leading Quality Trails (LQT). I risultati attesi includono la consapevolezza delle parti interessate, un progetto di progetto, un piano di comunicazione e approfondimenti sulla fattibilità dell’integrazione LQT. I passaggi successivi prevedono di procedere con l’iniziativa principale, incorporando feedback, adattando le strategie e garantendo l’allineamento con le parti interessate e le normative.

Sostienici

Questa iniziativa non riguarda solo il SER; riguarda tutti noi che amiamo la vita all'aria aperta. Invitiamo voi, appassionati di outdoor, amanti della natura e sostenitori del turismo responsabile, a unirvi a noi in questo viaggio di trasformazione.

Restate sintonizzati per aggiornamenti e opportunità di partecipazione. Insieme possiamo creare un futuro sostenibile in cui i sentieri escursionistici europei siano preservati, le culture celebrate e le comunità prosperino.

Contattaci

Se hai domande o desideri saperne di più sul progetto, non esitare a contattarci all'indirizzo segreteria@era-ewv-ferp.com

Unisciti a noi per fare la differenza. Insieme, apriamo la strada a un domani più verde.



Per saperne di più qui

Il turismo all’aria aperta in Europa è una tendenza popolare e in crescita. Molti viaggiatori sono attratti dai diversi paesaggi europei, dal ricco patrimonio culturale e dalle opportunità di attività all'aria aperta.

L’Europa offre una vasta gamma di opportunità di turismo all’aria aperta, tra cui escursionismo, ciclismo, sci, osservazione della fauna selvatica e sport d’avventura.

C’è stato anche un crescente interesse per il turismo sostenibile ed ecologico, che spesso prevede attività all’aria aperta. I viaggiatori sono alla ricerca di esperienze che permettano loro di connettersi con la natura, ridurre il proprio impatto ambientale e sostenere le comunità locali.

Se da un lato il turismo all’aria aperta apporta numerosi vantaggi, come la crescita economica, lo scambio culturale e l’apprezzamento della natura, dall’altro può anche porre alcune sfide.

Ecco alcuni problemi associati all’aumento del turismo all’aria aperta:

1. Impatto ambientale: L’afflusso di turisti può mettere a dura prova gli ecosistemi fragili e le risorse naturali. Attività come l’escursionismo, il campeggio e la guida fuoristrada possono portare al degrado dell’habitat, all’erosione del suolo, all’inquinamento e al disturbo della fauna selvatica.

2. affollamento: le destinazioni all'aperto più popolari possono diventare sovraffollate, soprattutto durante l'alta stagione, causando congestione, lunghe code e una ridotta esperienza dei visitatori. Il sovraffollamento può anche aumentare i livelli di rumore, i rifiuti e i conflitti tra turisti e comunità locali.

3. Sforzo infrastrutturale: I rapidi aumenti del turismo possono mettere a dura prova le infrastrutture esistenti, compresi i sistemi di trasporto, gli alloggi e le strutture come servizi igienici e gestione dei rifiuti. Infrastrutture insufficienti possono portare a servizi inadeguati e a un declino dell’esperienza complessiva dei visitatori.

4. Impatti culturali: La crescita non gestita del turismo può portare alla mercificazione delle culture locali, all’erosione delle pratiche tradizionali e alla perdita di autenticità. Le comunità locali possono affrontare sfide come l’aumento del costo della vita, i cambiamenti nelle occupazioni tradizionali e i conflitti per le risorse.

5. Overtourism: Alcune destinazioni popolari possono soffrire di un turismo eccessivo, in cui l'enorme volume di visitatori supera la capacità di carico dell'area. Ciò può portare ad un aumento dei prezzi, al degrado delle infrastrutture locali e ad un impatto negativo sulla qualità della vita dei residenti.

6. Pratiche insostenibili: Alcuni turisti potrebbero impegnarsi in pratiche non sostenibili, come abbandonare rifiuti, danneggiare flora e fauna o impegnarsi in attività illegali. La mancanza di consapevolezza e comportamenti irresponsabili possono avere effetti negativi a lungo termine sull’ambiente e sulle comunità locali.

Al centro della missione dell’ERA c’è la promozione di pratiche sostenibili di turismo all’aria aperta.

L'impegno dell'ERA per lo sviluppo sostenibile dei sentieri offre agli escursionisti opportunità senza precedenti di immergersi nelle meraviglie naturali più incredibili del continente.

L’ERA ritiene che la conoscenza sia la chiave per promuovere pratiche escursionistiche responsabili. Ci impegniamo attivamente in iniziative educative, organizzando workshop, sessioni di formazione e campagne di sensibilizzazione.

L’ERA riconosce che nessuna organizzazione può affrontare da sola le sfide del turismo sostenibile all’aria aperta. Promuovendo la collaborazione e i partenariati, l’associazione vorrebbe riunire le organizzazioni membri, le organizzazioni turistiche, i gruppi ambientalisti e gli enti governativi. Attraverso competenze e risorse condivise, l’ERA massimizza il suo impatto, contribuendo allo sviluppo di politiche e iniziative turistiche coese e sostenibili in tutta Europa.

L'ERA e le organizzazioni che ne fanno parte possono svolgere un ruolo significativo nell'affrontare i problemi associati all'aumento del turismo all'aria aperta in Europa.

Il Green Deal europeo è rilevante per le sfide e gli obiettivi associati al turismo all’aria aperta in Europa. Il Green Deal è una tabella di marcia completa e una serie di iniziative politiche introdotte dall’Unione Europea (UE) per affrontare il cambiamento climatico, promuovere la sostenibilità e la transizione verso un’economia più verde. Allineando le nostre attività con gli obiettivi e i principi del Green Deal europeo, l’ERA può rafforzare il nostro ruolo nella promozione del turismo all’aria aperta sostenibile e contribuire agli obiettivi di sostenibilità più ampi stabiliti dall’UE.

L'ERA può stabilire linee guida sui sentieri e programmi di certificazione che incoraggino lo sviluppo e la gestione sostenibile dei sentieri. Queste linee guida possono coprire aspetti quali la progettazione dei sentieri, la segnaletica, il controllo dell'erosione, la gestione dei rifiuti e le misure di sicurezza. I programmi di certificazione possono riconoscere e promuovere sentieri che aderiscono a pratiche sostenibili, fornendo agli escursionisti la garanzia di percorsi responsabili e ben mantenuti.

Il sistema di certificazione sviluppato dall'ERA potrebbe comportare un sistema di classificazione o etichettatura che indichi il livello di aderenza a questi criteri per ciascun percorso. I sentieri che soddisfano una serie predefinita di standard potrebbero ottenere una certificazione o un marchio dall’ERA, indicando il loro impegno per l’escursionismo sostenibile e il turismo responsabile all’aria aperta. Il processo di certificazione può comportare un'autovalutazione da parte dei gestori dei percorsi, ispezioni in loco da parte dei rappresentanti dell'ERA e valutazioni periodiche per garantire la conformità continua.