Italia

Il grande interesse per lo sport all'aria aperta e in particolare per il camminare ha stimolato in ogni sua parte Italia la realizzazione di reti sentieristiche integrate a quelle già esistenti e, in passato, situate soprattutto lungo la catena alpina. Il sistema delle aree protette (dai Parchi Nazionali alle oasi di tutela ambientale) diffuso lungo tutta la penisola e nelle isole, ha posto in agenda la valorizzazione del territorio attraverso il recupero e l'utilizzo delle reti pedonali locali. In quasi tutte le zone rurali italiane, dalle coste alle montagne, esiste un'offerta escursionistica e sono generalmente disponibili mappe e guide turistiche molto spesso tradotte anche in inglese, francese e tedesco. Tali supporti sono generalmente concessi gratuitamente, soprattutto se distribuiti localmente dalle sedi locali. Alla rete dei rifugi alpini si sono aggiunte altre strutture in grado di sostenere gli escursionisti lungo l'Appennino che, anche in numero limitato rispetto a quelle presenti sulle Alpi, possono dare un utile supporto a chi vuole scoprire il Centro e Sud Italia utilizzando le reti dei sentieri. Le informazioni sono facilmente reperibili attraverso Internet dove sono presenti tutte le aree protette ed i Comuni con i loro siti web che, normalmente, su richiesta, mappe e opuscoli vengono inviati tramite servizio postale. Generalmente le mappe dei percorsi sono in scala 1:25 000.

I Federazione Italiana Escursionismo (FIE) è responsabile della gestione del Percorsi europei (E1, E5, E7 e E12). Negli ultimi anni la FIE ha coinvolto uomini e risorse per la realizzazione di nuove parti del E1 e la pianificazione del E12, il Sentiero del Mediterraneo.
I E1 che in Italia prende origine Porto Ceresio, croci Lombardia, Liguria dove comprende l'Alta Via dei Monti Liguri, Toscana, Umbria, Lazio e Campania. In Campania il E1 è stato completamente riportato in mappa e nel 2010 è stato inaugurato un ulteriore settore di 120 km nel territorio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.
I E12 è stato pianificato da Maratea (Basilicata) a Ventimiglia (Liguria) e alcuni settori sono già praticabili. Ulteriori informazioni possono essere fornite dalla FIE e dai suoi Comitati Regionali.

Oltre ai percorsi europei, la FIE si occupa del mantenimento dei percorsi locali, grazie ai soci che operano come volontari. Tutti i circoli della FIE forniscono informazioni utili sulle condizioni dei percorsi, per la sistemazione e l'organizzazione di un programma di visita.

Membro ERA:

Federazione Italiana Escursionismo (FIE)
Via Imperiale, 14
I-16143 Genova
T: + 39 010
F: + 39 010 2927415
info@fieitalia.it
www.fieitalia.com